Home / Profilo

Il Dottor Luigi Fasolino è Dirigente Medico presso l’U.O. Ginecologia ed Ostetricia dell’Ospedale ASL Salerno, P.O. Umberto I.
Durante la formazione – svoltasi tra Europa e U.S.A. – si è concentrato sull’acquisizione di abilità laparoscopiche, isteroscopiche e robotiche, sviluppando un interesse attivo nell’impiego di dispositivi di simulazione concernenti l’apprendimento della chirurgia endoscopica.
La sua attività di Dirigente Medico, attualmente, si basa sull’applicazione di tecniche mini invasive nell’ambito della chirurgia ginecologica benigna e maligna.
È membro del board della world SLS (Society of Laparoendoscopic Surgeons), Honorary Member della SRCMIG (Romanian Society of Minimally Invasive Gynaecological Surgery), della BAMIGS (Bulgarian Association of Minimally Invasive Gynecological Surgery) e unico docente italiano della tecnica laparoscopica Vertical Zone ideata dal dr. Charles Koh al Columbia St. Mary Hospital di Milwaukee, Wisconsin (USA).

Ha conseguito il Diploma in Robotic Surgery presso lo STAN Institute di Nancy in Francia, diventando tra i più giovani docenti di chirurgia robotica ginecologica.

Quale membro delle faculty di SLS, AAGL (American Association of Gynecologic Laparoscopists), SICMIG (Scuola Italiana di Chirurgia Mini Invasiva Ginecologica), SEGi (Società Italiana di Endoscopia Ginecologica) e SRCMIG, partecipa in qualità di docente a diverse conferenze di chirurgia mini invasiva in tutto il mondo.

È responsabile Regionale Basilicata della SEGi e responsabile per il Sud Italia di SEGi Young

È il fondatore di ISE – Italian School of Endoscopy.

Membership

In qualità di membro delle faculty di SLS, AAGL, SICMIG, SEGI e SRCMIG, il Dott. Luigi Fasolino partecipa attivamente a diverse conferenze di chirurgia mini invasiva in tutto il mondo.

SRCMIG

Social Stream

Ultimi post su Facebook

Piccolo focus sull’#episiotomia.
(Cliccate sull’immagine per vedere il video)
Una pratica che ancora oggi, purtroppo, vede troppo spesso la sua applicazione, quando in realtá andrebbe fatta solo per stati di reale necessità.
Essendo ancora tante le situazioni in cui viene effettuata, mi sembra giusto farvi vedere in cosa consiste dal punto di vista chirurgico e cosa dovete aspettarvi.
Buona visione
... Leggi di piùLeggi di meno

3 weeks ago  ·  

Vedi su Facebook

Parliamo di #episiotomia. La domanda che più spesso mi avete rivolto in questi giorni è: “posso chiedere anticipatamente di non volerla subìre?”
Premettiamo una cosa: come ho spiegato nel video igtv sull’argomento, l’episiotomia andrebbe riservata ai casi di effettiva necessitá. Non va quindi considerata un’operazione di routine, della quale - ahimè - si è abusato nel corso degli anni.
Esistono, peró, dei casi in cui è una procedura che, a discrezione dell’operatore, purtroppo, va effettuata.
È necessario quindi che la paziente si affidi al personale sanitario che, ci auguriamo, con coscienza e conoscenza medica decida per il meglio della paziente e del suo bambino.
Come in ogni cosa, quindi, il giusto sta nel mezzo.
So che in tante avete subìto questa procedura. Se vi va, raccontateci nei commenti la vostra esperienza.
.
.
.
#gravidanza #parto #partooperativo #distocia #distociadispalla #complicazionidaparto #partonaturale #partocesareo #partodurgenza #episiotomianecessaria #fitnessingravidanza #manovreostetriche #cosmeticigravidanza #ginecologo #ginecologia #ostetrica #ostetricia #ginecologoroma #ginecologosalerno #ginecologomilano #ginecologopotenza #pianodelparto #rifiutoepisiotomia #episio #diastasi
... Leggi di piùLeggi di meno

1 month ago  ·  

Vedi su Facebook

bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno?
impossibile non fermarci a riflettere all’alba di questa nuova avventura che ci attende: la fase 2!
È un momento particolare: chi la vive come una rinascita, chi con paura, chi - come me - si interroga sul bilancio (parziale) di questo momento che ha un po’ cambiato tutti noi.
Ho già sottolineato più volte l’importanza di mantenere alta la guardia e non commettere il fatale errore di pensare che tutto questo sia già alle nostre spalle come un triste ricordo.
Non mi soffermerò quindi oltre su questo aspetto; vorrei invece parlarvi del bicchiere che vedete nella bella immagine di @coffeeandesigns
E’ davvero solo mezzo vuoto? Davvero questa drammatica esperienza ci ha lasciato solo morte, malattia, disperazione, impotenza? Raccogliamo solo i cocci di un’economia distrutta, di storie drammatiche e di una democrazia vacillante? Io credo di no. Di fronte a questi dati che sono reali e nessuno di buon senso potrebbe mai rinnegare, io vedo l’altra parte di questo bicchiere, e lo vedo mezzo pieno: vedo la riscoperta della casa, della famiglia, del desiderio di riabbracciare una persona cara non dandola più per scontata. Ci siamo resi conto di quanto sia bello fare una pizza in casa, di quanta soddisfazione possa dare fare beneficenza, che i veri eroi non sono i calciatori o i tronisti, ma la cassiera del supermercato sotto casa, il farmacista di fiducia, il medico che vi accoglie in ospedale. Abbiamo ribaltato valori, priorità, salde convinzioni.
Quando tutto questo sarà finito cerchiamo di non dimenticare quanto di giusto abbiamo costruito in questo tempo. Dobbiamo provare a non ricordare solo il male e la desolazione che abbiamo provato, ma soprattutto la metà del bicchiere mezza piena: ricordiamo quanto di bello abbiamo costruito e portiamolo con noi nel futuro che ci attende senza dimenticare mai più cosa conta davvero. In bocca al lupo a tutto noi!
.
.
.
#covid #covid_19 #coronavirus #iorestoacasa #eroiincorsia #bicchieremezzopieno #bicchieremezzopienoomezzovuoto #bicchieremezzopieno #bilanci #fase2 #gravidanza
... Leggi di piùLeggi di meno

1 month ago  ·  

Vedi su Facebook

Ore 18:30 su instagram. Saró in diretta con Vania Mento per parlare di #endometriosiOre 18.30
Non mancate !
Vi aspetto sul mio profilo Instagram !

dr Luigi Fasolino
Endomarch Team Italy
... Leggi di piùLeggi di meno

1 month ago  ·  

Vedi su Facebook